domenica 13 gennaio 2008

Immondizia e dintorni

Come tutti ho letto e seguito con interesse le vicende riguardo ai rifiuti di Napoli e della Campania.
Come tutti sono rimasto colpito, e schifato di fronte a certe situazioni.

Ho cercato come sempre di farmi un opinione leggendo su internet e sui giornali, ho evitato accuratamente la televisione (come dice un caro blogger "La lavatrice del cervello").

Ho cercato di capire le ragioni delle persone che protestano, ho cercato di capire le ragioni di chi recentemente ha governato.

Ho letto con interesse diversi post di blogger, per cercare di capire e ve ne segnalo qui alcuni.

Quello di Captain's Charisma, quello di Nemo, quello della gente di Pianura.

Ho capito che la soluzione del problema immondizia passa attraverso alcuni passaggi obbligati:

1) Produrre meno rifiuti
2) Differenziarli
3) Smaltirli attraverso i termovalorizzatori o attraverso la raccolta differenziata completa per il riciclo ove possibile.

Ognuna di questi passaggi richiede tempo, volontà, come richiede tempo e volontà informarsi.

Ma una domanda (domanda per altro che mi capita spesso di farmi), è:

"Ma la gente, io, tu, voi, anche la gente di Pianura, la gente comune, il cittadino medio, dove è, dove era, mentre si riempivano le discariche, mentre non si costruivano i termovalorizzatori, o inceneritori che dir si voglia, mentre non si avviava la raccolta differenziata completa??"

Attenzione, sono vicino ai cittadini di Pianura, hanno ragione dal loro punto di vista, leggetevi il post che ho segnalato sopra, e linko qui di nuovo.
Ma mi chiedo:

Ora il Governo finalmente ha deciso che costruira tre termovalorizzatori, cosa succedera ai cittadini delle località prescelte?

Saranno candidati a nuovi blocchi, nuove proteste?

Ok, non vogliamo i Termovalorizzatori, vogliamo fare come a Treviso?

Siamo pronti?

Perchè passare dal buttare l' immondizia per strada, a non avere sempre per strada il cassonetto differenziando tutto o quasi, con la raccolta porta a porta, è non solo difficile, ma anche una vera e propria rivoluzione culturale.

Quindi per concludere, cito la domanda che Captain's Charisma pone verso la fine del suo post, in cui chiede un nome per ringraziarlo della situazione attuale e mandare

"un accorato vaffanculo…"

Beh, caro Captain's Charisma, un nome io lo avrei, da aggiungere ai molti altri, facilmente intuibili,  
ma non meno colpevole

è il mio, (ho cominciato a documentarmi di brutto sul problema rifiuti dopo i fatti di Pianura), e prima?
dormivo sonni tranquilli??

è  il nostro, nostro di cittadini, che non controlliamo, non pretendiamo, da chi ci governa; e non ci  informiamo adeguatamente.

In questo senso, un buono per il Vaffanculo credo che ce lo meritiamo.

Proposta: Perchè non usiamo i nostri blog, visto che siamo di città diverse e lontane per informarci/si sulla situazione dei rifiuti nelle rispettive città?

Buona immondizia a tutti...