sabato 15 marzo 2008

Complimenti!

Riassunto delle puntate precedenti:

Pareva che tutto il male del mondo fosse e dipendesse dal regime di Saddam, era l' anno 2003. Pareva che Al Qaeda complottasse dal Iraq.

Fa male leggere, (a volte mi chiedo se faccio bene, a essere curioso) quello che trovate su questa pagina del Sole 24 Ore, e che io ho letto su Repubblica di ieri a pagina 6 (non trovo nulla su Repubblica.it)

In pratica, morto Saddam (nessuno lo rimpiange, io per primo), liberato l' Iraq.

Il Pentagono, non un gruppo di estremisti o pacifisti, dice:

"Non c' era nessun legame tra Al Qaeda e Saddam"

"Non ci sono armi di distruzione di massa"

Ma come, mi chiedo:

E il Sig. Bush cosa fa' ancora li?

Se gli americani di cui sono un grandissimo estimatore,

hanno accettato di mettere sotto inchiesta Clinton per aver mentito su un fatto di sesso,

cosa aspettano a farlo con Bush??

Perchè nella mia personale scala dei valori,

mentire è sbagliato,
mentire per una storia di sesso è sbagliato e stupido,
mentire e provocare una guerra non basata su presupposti veri, è grave, stupido e PERICOLOSISSIMO.

Voglio ricordare che questa guerra ha provocato ad oggi la morte di 3980 soldati americani,
e la morte di 89.000 civili iraqeni.

Appurato che comunque a novembre il Sig. Bush torna a casa.
(E' questo una delle cose che rende grande ai miei occhi quel paese, anche se fosse stato il piu' grande presidente della Storia, dopo due mandati si va a casa)

Come si fa ad evitare che risucceda?

Quale è il limite di potere, di decisione, che un capo dello stato può e deve avere?

1 commento:

  1. Cosa vuoi che ti dica... io non avevo dubbi... ma Saddam dava fastidio e doveva essere eliminato in qualche modo, facendo allo stesso tempo la figura degli eroi liberatori... è così. l'america è e sarà sempre così. ultimamente gli usa hanno dichiarato che la cina non è più sulla lista nera dei paesi che calpestano i diritti civili... indovina perchè??? olimpiadi ti dice qualcosa???

    RispondiElimina