giovedì 3 aprile 2008

Esami medici e un bel libro da leggere


La mia amica che ha qualche anno piu' di me, lo aveva detto:

"Vedrai dopo i 40 anni, ti vengono fuori tutti i malanni".

E aveva ragione.

Tanto è che oggi, ho fatto l' ennesimo esame medico, sempre legato alla pressione.
Pressione che comunque tra la pillola e sopratutto al fatto di aver ricominciato a correre (visti i miei risultati?) sta scendendo di brutto.

Finito il tutto ne ho approfittato per camminare e visitare delle librerie, dove non ho saputo resistere e ho comperato due libri.

Il primo "Il vangelo secondo la Scienza" di Piergiorgio Offreddi,

Il secondo dal titolo "Lo sapevo, non dovevo ammalarmi" di Roberto Levi.

Questo secondo libro, 100 pagine in tutto, lo ho per meta finito mentre tornavo a piedi dal centro citta al mio quartiere attraverso la ciclabile, e il resto a casa.

Ve lo consiglio, racconta in modo ironico le sensazioni, i pensieri, gli stati d' animo, tipici di quando malati ci si trova come dice l' autore in pigiama.

E i modi, le abitiudini, belle, o brutte e irritanti di quelli vestiti (i medici).

Il libro non è pesante, scorre via veloce (lo ho letto in tre ore), e non è una requisitoria contro il sistema sanitario, è un libro leggero, divertente, ironico, ma allo stesso tempo vero, profondamente vero.

Mi sono completamente identificato con l' autore nelle sale d' aspetto del medico di base, nel reparto ospedaliero, e in giro per luminari alla ricerca di una diagnosi.

Leggetelo, e se vi capitasse di finire in ospedale, la prossima volta osserverete tutto con occhi diversi.

E chissa', magari, con la stessa ironia saremo qui a raccontarcelo sui nostri blog.

1 commento:

  1. In questi giorni non potrei non essere più d'accordo con il titolo del libro!!!

    RispondiElimina