domenica 27 luglio 2008

Recensione: La chiave segreta per l'universo di Stephen Hawking e Lucy Hawking

 

Per me, questo è un libro molto particolare.

Infatti, anche se non è il primo, è un libro che ho letto assieme a mio figlio che frequenta la seconda liceo scientifico.

Leggere un libro con i propri figli è un esperienza che consiglio caldamente.

Un esperienza unica, che crea ponti e affinità culturale, legami particolari che è difficile spiegare a parole.

Se potete fatelo, magari leggendo un capitolo a testa.

E parlatene, di cosa il libro evoca in voi. Vostro figlio vi  poi parlera'  di cosa provoca in lui.

Parliamo ora del libro.

Il libro racconta le vicende di un ragazzo, un ragazzo come tanti.

Con la scusa di raccontare le vicende semplici che accadono al ragazzo, Hawking e la figlia spiegano anche alcuni concetti di fisica e astronomia, e il tutto in maniera semplice e scorrevole.

Intendiamoci, se siete esperti o cultori di fisica e astronomia qui non troverete nulla di nuovo.

Se invece, non ne capite niente, se volete capire meglio ma un manuale di astronomia è troppo,
se volete incuriosire un adolescente alla scienza, se volete condividere del tempo con i vs. figli o nipoti 
allora fa' per voi.

A presto Randy

 

Spesso la vita è come quando stai in una stanza con le finestre chiuse per tanto tempo, e non ti accorgi che l' aria è viziata, poi esci dalla stanza, passi vicino a una finestra aperta, senti l' aria fresca che ti entra nei polmoni e ti accorgi che sei vivo, che respiri senti l' aria che entra nei polmoni, e ascolti il tuo respiro,  e pensi eppure lo hai fatto fino a poco prima, nella stanza, ma solo adesso con l' aria fresca, in quel momento, senti di essere vivo, e ti accorgi di quanto è bello essere vivi, della sensazione che provoca.

 

Beh, questa premessa e per parlarvi, di un amico.

Che stamani non avevo, e stasera si.

Che mi ha fatto respirare aria fresca, e mi sono sentito vivo, vivo per davvero.....

Un amico che è venuto a mancare, che è morto.

Ucciso dal cancro.

Lui faceva il professore negli Stati Uniti, ed ha tenuto un ultima lezione,
e voglio condividere con voi la sua ultima lezione, perchè è come l' aria fresca...............

Ho trovato la traduzione completa della lezione in italiano e se volete leggerla eccola qui

E in realtà ha poi tenuto altre lezioni, prima di morire, una piu' bella del altra.

Grazie Randy.

vedi anche qui

e qui  http://lucachittaro.nova100.ilsole24ore.com/2008/02/la-nuova-lezion.html

e qui http://lucachittaro.nova100.ilsole24ore.com/2008/02/usare-meglio-e.html

e qui http://lucachittaro.nova100.ilsole24ore.com/2008/06/la-terza-lezion.html

«Avete capito la finta di gambe? La lezione non è su come realizzare i vostri sogni. Ma su come vivere la vostra vita... saranno i vostri sogni a raggiungervi».

"Siate bravi in qualcosa: vi rende persone di valore."

"Trovate in ogni persona ciò che c’è in lei di meglio. Una delle cose che Jon Snoddy - come vi ho raccontato - mi aveva detto è la seguente: “Potresti dover aspettare a lungo, anche anni, ma alla fine la gente ti mostrerà sempre il suo lato migliore». Aspettate, non importa quanto ci vorrà. Nessuno è malvagio. Tutti hanno un lato buono, basta saper aspettare e prima o poi salterà fuori."

"Siate pronti. La fortuna è quel momento in cui la preparazione incontra l’opportunità."

"Non mollate mai. Io non ero entrato alla Brown University. Ero nella lista d’attesa. Telefonavo e un bel giorno hanno deciso che stava diventando una vera seccatura ricevere una mia telefonata ogni santo giorno, così mi ammisero."

venerdì 25 luglio 2008

This is the moment

 

Questo è il momento.

A volte penso che sappiamo tutto, non siamo nati ieri, e siamo disincantati, ne abbiamo viste tante, e che nulla cambiera' ma poi penso che sembrava impossibile che il Muro di Berlino cadesse, eppure!!!!

E mi chiedo e se fosse questo il momento.....

 

Il mio inglese non è cosi buono da tradurvelo e quindi copio-incollo dal sito di Repubblica e il Corriere.

"Le persone del mondo devono guardare Berlino, dove il muro è caduto e dove la storia ha provato che non c'è una sfida che non si può combattere per il mondo unito"

"Europa e Stati Uniti Devono lavorare insieme per sconfiggere il terrore e prosciugare il pozzo dell'estremismo che lo appoggia"

"L'America non può isolarsi - ha continuato Obama -, l'Europa neanche. È arrivato il momento di costruire nuovi ponti. Bisogna abbattere tutti i muri che restano ancora in piedi, i muri tra vecchi alleati e l'altra parte dell'Atlantico non possono resistere.

I muri tra i Paesi che hanno di più e quelli che hanno di meno non possono resistere, non possono resistere i muri tra le razze, le tribù, gli immigrati e i nativi, tra cristiani, musulmani ed ebrei"

fonti

Repubblica

Corriere

Ah...ecco questo si è importante

 

Vi ricordate di Alitalia, si quella che prima delle elezioni il nostro caro Presidente avrebbe salvato.

Beh, poco fa' ho letto questa notizia.

Ed ecco la pubblicità incriminata.

E non so se piangere o ridere.

Scusate,  mah, non avete di meglio a cui pensare?

Perchè non ne sono sorpreso?

 

In questo periodo si fa' un gran parlare del lodo Alfano.

Sapete cosa è?

Se non lo sapete leggete, se avete tempo e voglia, su questo sito : Lodo Alfano

In pratica riassumendo, per le 4 piu' alte cariche dello stato prevede che:

- i processi penali nei confronti dei soggetti che rivestono la qualità di Presidente della Repubblica, di Presidente del Senato della Repubblica, di Presidente della Camera dei deputati e di Presidente del Consiglio dei ministri siano sospesi dalla data di assunzione e fino alla cessazione della carica o della funzione.

- La sospensione si applica anche ai processi penali per fatti antecedenti l'assunzione della carica o della funzione

come sempre, come cittadino medio non ho mai tempo di fare tutte le cose indispensabili, figuriamoci quelle che non lo sono, eppure so che se non lo trovo, se non lo troviamo il tempo di occuparci, di informarci di queste cose, qualcuno deciderà per noi.

Ho cosi scoperto amaramente, (ma come dice il titolo del post non ne sono sorpreso), che in realtà il lodo Alfano è un anomalia (seguite il link per capire meglio), qualcosa di anomalo, di strano.

Infatti, anche senza approfondire mi sembrava strano, mi domandavo perchè anche per fatti antecedenti l' assunzione della carica?

La risposta è molto semplice, e basta leggere un po' in giro su Internet per capire, ma io non voglio parlare di questo.

Quello che vorrei capire e sapere, davvero con sincerita' e senza polemica è:

Ma ora caro Presidente Berlusconi, ora che abbiamo anche questa legge, che in tutta sincerità non sento molto utile a noi cittadini, le dispiacerebbe finalmente partire "seriamente" e mettere mano a questa nazione?

No perchè, magari ho capito male io (cosa probabile), ma non mi sembra che dalle norme della Finanziaria 2009 ne trarrò grande giovamento, e l' autunno, con le bollette in vertiginoso aumento incombe.

Inoltre, cosa che piu' mi colpisce, quando sento parlare di tagli alla Scuola e Università, il mio primo pensiero è: "Cosi ero capace anch' io", non era forse il caso di fare il contrario, aumentare i fondi, razionalizzare, ma pretendere di piu' ?

E' impressionante leggere che:

«Risulta infatti che se si aumentano dell'1% gli investimenti del settore produttivo si ottiene, sul lungo periodo, un aumento del prodotto pro-capite dell'1,3-1,5 per cento.

Se parallelamente si innalza di un anno il livello medio di istruzione della popolazione in età di 15-64 anni, nel medesimo periodo s'ottiene un aumento del 3,8-6,8%»

Ah, no dimenticavo, c' era un problema piu' grave quello del grembiulino..

Mi faccia sapere Presidente

giovedì 17 luglio 2008

Lo so.

 

Lo so, ho 43 anni e non dovrei essere ancora idealista e ingenuo.

Ma mi piace credere che un mondo diverso, un mondo migliore è possibile, allora in quei momenti cerco qualcosa, qualcuno che riesca a infiammare il mio cuore, a farmi sentirmi cittadino, a entusiasmarmi per la politica.

Ed è bello trovare messaggi come questo

 

 

Poi per svegliarsi ( o riaddormentarsi?) basta leggere i giornali o accendere la tv.