sabato 23 agosto 2008

La maggioranza non ha sempre ragione!

 

Ai primi di agosto ho letto questa notizia

che vi spiego in sintesi, anche se vi invito a leggere per intero, perchè merita.

In pratica: Il Wall Street Journal, si chiede se Obama sia in sintonia con l' elettorato statunitense.

Obama è alto 1,86 m, e pesa 81 Kg, e questo potrebbe essere un problema, in un paese in cui il

"66 per cento dell'elettorato adulto è grasso e il 32 per cento è addirittura obeso"

L' ho letta almeno tre volte sul Corriere la notizia, e ci ho riflettuto stabilendo una scaletta di norme di buon senso (che sembra una cavolata, ma oggi giorno secondo me manca proprio)  e quindi in assoluto:

1) essere magri (non anoressici) è meglio per ovi motivi di salute.
2) se non lo sei non è un reato (anche se leggete qui), ma stai sbagliando.
3) non sei obbligato a farlo, ma se lo fai è meglio, per te', per il sistema sanitario, e quindi non è chi è nel peso forma a dover ingrassare ma il contrario.

Quindi il buon Obama cosa dovrebbe fare per essere eletto? Ingrassare? E' questa la soluzione adeguarsi alla massa, anche quando la massa sbaglia?

Mi chiedo questo perchè ultimamente si stanno profilando a livello mondiale, nazionale, e locale (eh si, anche nella mia provincia) problemi che secondo me affondano le loro radici in scelte mai fatte nel passato, o fatte male.

Problemi complessi, che travalicano i nostri confini comunali, provinciali, regionali, nazionali e spesso addirittura continentali.

Sarebbe necessario che dalla classe politica a tutti i livelli venissero prese decisioni NUOVE, complesse e non demagociche (NON ESISTONO SOLUZIONI FACILI A PROBLEMI COMPLESSI), percorrendo strade inesplorate, e cogliendo nuove opportunità.

Ma come si fa' se come detto un potenziale presidente degli Stati Uniti, probabilmente innovatore,  rischia di non venire eletto perchè "troppo  in forma", rispetto ai suoi elettori?

Ve lo immaginate quando magari gli chiedera' di fare un passo avanti verso riforme ecologiche, economiche, sociali, magari complesse al inizio, ma che potrebbero cambiare radicalmente la STORIA UMANA!!!

Eh, questi non gli starebbero dietro.....sai che fiatone. No, meglio fermarsi, mi viene l' infarto...

Prendiamo il caso sopra descritto di Obama,  come dicevo prima è semplice no?

Non è lui non in sintonia con il paese, è il paese che deve sintonizzarsi con lui in questo caso.

E se un politico (tranquilli in Italia non corriamo il rischio) volesse percorrere strade nuove e arrivare a risolvere i problemi diversamente dal passato come fa' ?

Il cittadino medio, la middle-class (noi praticamente), è pronto a cambiare? a seguirlo?

La mia risposta è: NO, NON VUOLE. 

Se anche ci fosse un leader che avesse le doti e la visione per portarci in terreni inesplorati e vivere meglio, io credo che NON LO SEGUIREMO.

E allora forza Obama, ingozzati, ingrassa, vinci le elezioni e portaci, magari a passi lenti e piu' pesanti verso un migliore futuro.

 

Beh gia' che ci sono vi do' il mio peso e altezza:

sono alto 1,92 m e peso 89 Kg

Che faccio mi candido? Sono piu' in sintonia con l' elettorato degli States? Voi mi votate?

Anzi no, sapete che faccio, ricomincio a correre (il mio link al sito della Nike testimonia la mia incoerenza).

2 commenti:

  1. Si dovrà adeguarsi alla massa... grassa!
    :-D
    Ma si... se gli americani votano così allora hanno quello che si meritano... (come gli italiani del resto...)

    RispondiElimina
  2. Ciao Max! Ti ho messo nel blog-roll...

    RispondiElimina