sabato 22 gennaio 2011

Recensione: La Cripta dei Cappuccini di Joseph Roth

 

Complice un giorno in cui non sto molto bene, trovo finalmente il tempo di recensire una delle mie ultime letture.

Il libro che ho letto è La Cripta dei Cappuccini di Joseph Roth.

La storia narrata è quella di Francesco Ferdinando Trotta poco prima della prima guerra mondiale e racconta delle sua difficoltà a trovare una personale e interiore collocazione in una società che nonostante le apparenze rapidamente stava cambiando lasciandosi dietro un epoca di fasti e glorie e avviandosi a un rapido declino e decadenza. 

Il Trotta, incapace di decifrare e comprendere il cambiamento rimane sospeso tra due mondi uno (il passato) che gli sfugge di mano, e uno (il futuro) che non comprende.

Magistrale verso la fine del libro è un brano in cui il Trotta si trova al interno della Cripta dei Cappuccini e in quel momendo con parole che appartengono ai classici della letteratura, l' autore fa coincidere e sovraporre il senso di solitudine, di sconfitta, di smarrimento del Trotta con quelle del impero in cui viveva (quello Austriaco) prossimo alla decadenza, ma fino al ultimo incapace di comprendere e adattarsi ai cambiamenti storici, economici, culturali che stavano avvenendo.

Oltre che interessante per la storia narrata lo ho trovato attuale.

Io credo che in qualche maniera anche noi appartenenti oggi al mondo occidentale siamo ad un punto di svolta.

E in un epoca in cui che ci piaccia o no gli ingranaggi della Storia stanno rimettendosi in moto.

Sta a noi capire, adattarsi o adattare; oppure forse non per noi, ma qualche nostro figlio o nipote potrà vivere una sua personale Cripta dei Capuccini.

Se invece che leggerlo volete ascoltarlo vi indirizzo al ottimo servizio di Radio 3, dove oltre a questo troverete diversi altri classici della letteratura

http://www.radio.rai.it/radio3/terzo_anello/alta_voce/archivio_2005/eventi/2005_11_01_lacriptadeicappuccini/index.cfm

Molto interessante è la pagina di Wikipedia destinata alla Cripta dei Cappuccini di Vienna

http://it.wikipedia.org/wiki/Cripta_Imperiale

Nessun commento:

Posta un commento