sabato 26 marzo 2011

Giornata del Fai: Visita a Castel Trostburg

 

Da qualche anno attendo con piacere la primavera, perchè finalmente tornano le belle giornate ma anche perchè si ripetono le Giornate Fai di Primavera.

Cosa è il FAI?

Il FAI è il Fondo per l' Ambiente Italiano che ha come scopo la valorizzazione del patrimonio artistico e naturalistico italiano, e ogni anno in primavera in ogni provincia prende un opera o un bene artistico-architettonico-ambientale e ne permette la visita di solito gratuita.

Quest' anno nella mia provincia era possibile visitare Castel Trostburg.

Il castello sotto il quale sono passato moltissime volte ma non avevo mai visitato internamente, è uno degli oltre 400 castelli che costella questa bellissima terra in cui sono nato e vivo (non ringraziero mai abbastanza mio padre e mia madre), terra ricca di storia e tradizioni, e sorge sopra l' abitato di Ponte Gardena in Val d' Isarco tra Bolzano e Bressanone e merita tutta il tempo che gli dedicherete.

Sorto probabilmente attorno al 1100, passò attraverso diverse vicissitudini alla famiglia dei Signori di Wolkenstein che lo tennerò per oltre 600 anni facendo si che nel tempo ricevesse le necessarie opere di mantenimento e permettendo cosa che lo caratterizza la stratificazione di opere artistiche e stili di oltre 600 anni.

Stupenda e raccolta la Cappela in onore di sant' Antonio Abate, e meravigliosa la sala rinascimentale con soffitto a cassettoni adorno di stemmi.

Oggi è proprietà del Burgerinstitut.

Quest' anno ho deciso di associarmi al FAI per dare un segno tangibile e un ringraziamento ai tanti volontari che in giro per tutta l' Italia ci permettono con passione e il loro tempo di accorgersi che intorno a noi esiste tantissima bellezza e tanta gente che la ama, vuole conoscerla, la sostiene e la apprezza.

Prossimo gita: Mostra sugli Impressionisti al Mart di Rovereto

2 commenti:

  1. Casa mia... e ci vado spessissimo... ci vado quando voglio serenità... faccio la stradina quella ripida quando voglio sfogarmi e svuotare i nervi... faccio quella asfaltata con la musica alle orecchie per rilassarmi. Solo vederlo il castello che mi accompagna da quando sono piccola mi dona tranquillità. Per non parlare che i castelli mi regalano delle strane vibrazioni. Come se in un'altra vita fossi vissuta all'interno delle mura di uno di essi... grazie a nome del nostro paesino!

    RispondiElimina
  2. ciao Max, ottima scelta quella di associarsi al FAI. Quest'anno la mia famiglia è andata a vedere palazzo Manganelli nella mia città. Un'autentica sorpresa.. addirittura in una stanza le pareti sono tappezzate in cuoio decorato a mano.. I ragazzi hanno spiegato che il cuoio serve a far traspirare le pareti e a non impregnarsi di fumo visto che nella stanza c'è il camino. E non ti dico le volte.. Palazzo manganelli a Catania è un'opera d'arte nascosta ai più, ma grazie a questa iniziativa molti han potuto visitarla. Buon fine settimana

    RispondiElimina