lunedì 16 aprile 2012

Recensione: Processo a Dio di Christhoper Hitchens e Tony Blair

 

Se un piovoso sabato pomeriggio lungo le passeggiate della mia città vi fosse capitato di vedere una persona persa nella lettura di un libro mentre camminava con passo esageratamente lento, quello ero io.

Infatti ho colto l’ occasione di fare il classico giro in centro per visitare alcune librerie e vi ho trovato questo agile (poco meno di 100 pagine) ma impegnativo libro.

Ne avevo già sentito parlare attraverso la recensione sul quotidiano “La Repubblica” e mi ero appuntato il titolo, curioso di ascoltare le opinioni di due così importanti personaggi ma anche di confrontarlo con un altro libro simile (Disputa su Dio e Dintorni di Augias e Mancuso).

E ne sono rimasto affascinato.

E’ un libro davvero bello, che consiglio di cuore che voi crediate in Dio o meno.

Questo libro mi ha permesso ancora una volta di fermarmi e farmi le giuste domande, di mettere ordine nella mente e osservare le cose e la vita stessa nella giusta prospettiva.

Penso che sempre più sia importante rifletterci non solo per chi come me crede che Dio esista ma anche di chi non credendo sente comunque che la vita ha un senso e con passione e impegno lo ricerca con onestà.

I protagonisti sono Tony Blair che non credo serva spiegare chi sia che argomenta a favore della religione e a favore delle ragioni di chi non crede un ateo convinto come Christhoper Hitchens personaggio simpaticissimo e arguto.

Ho trovato il confronto serrato e onesto trovando la ragione spesso nelle parole di entrambi, ma e naturalmente è la mia personalissima opinione trovo che Blair abbia vinto per le ragioni che espone nelle risposte e che condivido appieno.

Volendo fare un confronto tra il libro di Augias e Mancuso e questo che ho appena letto trovo che quest’ ultimo sia più semplice, più immediato, più accessibile.

Ma tra i due preferisco quello di Augias e Mancuso, sopratutto per le opinioni di Mancuso che letteralmente mi hanno colpito e che ancora meglio spiega in un altro libro che ho letto e devo recensire dal titolo “La vita autentica”, per il suo modo di intendere la vita.

Buona lettura

Nessun commento:

Posta un commento