domenica 4 novembre 2012

Recensione: “Monte Cinque” di Paolo Coelho

 

Avevo sentito parlare di Paolo Coelho attraverso il libro “L’ Alchimista” ma non avevo mai letto nulla di suo.

Sono arrivato a questo libro attraverso alcune ricerche sul ruolo del profeta Elia citato nell’ Antico Testamento nell’ ebraismo e nel mormonesimo e come spesso capita ho scoperto che Coelho aveva scritto un romanzo su di lui.

Leggendo questo romanzo ho scoperto un libro davvero bello e profondo e che voi crediate o no all’ esistenza di Dio lo consiglio caldamente.

Parla di  Elia e racconta la fase precedente le vicende bibliche; è un romanzo chiaramente, e non è una verità storica o di fede.

E’ un cammino, un cammino che più o meno tutti facciamo, faremo o abbiamo fatto con esiti diversi; con piena consapevolezza o in maniera inconsapevole; con grande travaglio o con penosa indifferenza. 

Parla del rapporto tra noi e Dio, della solitudine di certi momenti e della chiarezza di altri.

E’ un romanzo che avvicina l’ uomo a Dio e Dio all’ uomo, è un buon inizio del cammino.

Nessun commento:

Posta un commento