sabato 23 marzo 2013

Recensione: Voi avete gli orologi, noi abbiamo il tempo di Federico Rampini

 

I libri di Federico Rampini sono per me un classico, e da quando ho avuto modo di conoscerlo non ho perso nessuna sua uscita.

Rampini attraverso la sua attività professionale di giornalista è stato testimone prima dalla California, poi dalla Cina e India e ora dalla Costa Atlantica di tutti i cambiamenti degli ultimi 10-15 anni.

Leggere i suoi libri, mi ha dato quindi la possibilità di comprendere i cambiamenti epocali in corso osservandoli non solo attraverso la grande politica o la grande economia, ma anche attraverso la vita quotidiana della gente che in quei continenti vive.

Questa volta Rampini parla della generazione dei “baby boomers”, e di come ora cominci ad affacciarsi alle soglie della pensione con una aspettativa di vita molto più lunga rispetto al passato e possa con soluzioni interessanti riscrivere questa fase della vita trovandovi energie per molte altre cose da fare.

In questo senso ancora una volta mi piace lo stile di Rampini, per l’ approccio molto diverso da esempi vicini e lontani in cui l’ obiettivo è semplicemente una volta arrivati alla pensione il non fare niente, o il lento annullarsi e perdersi in un rancore sistematico fatto sistema. Condivido questa visione e ne sono grato ai miei genitori che mi hanno dato sempre in questo senso l’ esempio.

Nessun commento:

Posta un commento